TRUMP CHIUDE LE FRONTIERE. CHE FINE FANNO I NOSTRI STUDENTI E RICERCATORI?

01 Luglio 2020

 

Il presidente Giuseppe Conte intervenga per permettere a studenti e ricercatori di recarsi negli Stati Uniti, dopo il blocco dei visti deciso dal presidente Donald Trump. Un blocco antiscientifico e inaccettabile, visto che tanti nostri giovani hanno già accordi con le università americane e hanno rinunciato ad altre opportunità per portare avanti questo percorso.
Questa la richiesta che con i colleghi iscritti a Movimenta e gli altri deputati di maggioranza eletti nelle circoscrizioni estere Nord America e Europa abbiamo fatto al Governo, con la lettera riporto qui sotto.
La chiusura decisa da Trump non investe solo i nostri connazionali ma un numero significativo di cittadine e cittadini dell’Unione europea. Per questo abbiamo portato la lettera a conoscenza anche delle istituzioni europee. Si intervenga rapidamente e – se proprio non si riuscisse a trovare una soluzione – usiamo il Recovery Fund per offrire a questi giovani una valida alternativa presso le università europee.