RETE PARLAMENTARE PANEUROPEA

09 Luglio 2020

Il sogno europeo di Altiero Spinelli è più attuale che mai. Il 9 luglio di quarant'anni fa alcuni deputati del Parlamento europeo davano vita ad un intergruppo parlamentare – il Club del Coccodrillo. Lo vogliamo ricordare, facendo nostro lo spirito di riforma radicale che animò quell'iniziativa. Assieme a Brando Benifei abbiamo co-promosso questo appello sottoscritto complessivamente da 50 parlamentari italiani e europei perché le prossime risorse europee vadano a bambine e bambini, e in generale alle nuove generazioni, per rafforzare la cittadinanza, la mobilità sociale, la parità di genere. Così come chiediamo che gli europei mettano risorse in comune per investire massicciamente in tecnologie per lo sviluppo sostenibile. Dal canto nostro ci impegniamo ad avviare iniziative comuni nella direzione dell'Europa federale. Con noi hanno firmato, tra gli altri, il presidente della Commissione Giustizia e Libertà civili del PE Juan Fernando Lopez, tre deputate che incarnano il futuro dell'ecologismo europeo Rossella Muroni al Parlamento italiano, Alexandra Geese al Parlamento europeo, e Franziska Brantner al Parlamento tedesco; la capogruppo del M5S al PE Tiziana Beghin e il vicepresidente dei socialdemocratici tedeschi Ismail Ertug ; la deputata Lia Quartapelle e il senatore Tommaso Nannicini del PD; i deputati Paolo Lattanzio e Vittoria Casa del M5S, il presidente della Commissione Regeni
Erasmo Palazzotto.

 

 

"A few days ago, on the occasion of the 40th anniversary of the foundation of the Crocodile Club by Altiero Spinelli, together with 50 national and European parliamentarians we promoted an appeal to support an agreement on European resources at the European Council taking place today and tomorrow and to ask that the Recovery Fund be allocated primarily to our children and young people, investing massively in European citizenship, social mobility, education and culture, gender equality. Italian Prime Minister Giuseppe Conte reacted to - and supported - this appeal when he intervened at the Italian Chamber of deputies. It's now time to consider what national and European parliamentarians can do together!"

 

 

 

 

Politica da non perdere