RIDIAMO FIATO ALLA SCUOLA

03 Settembre 2020

Le scuole hanno riaperto, ufficialmente dal primo settembre. Studentesse e studenti rientreranno però solo a metà mese, in alcune regioni anche dopo. Non ho cambiato idea rispetto a qualche settimana fa. Continuo a pensare che avremmo dovuto riportare tutti gli alunni a scuola dal primo settembre. Per una ragione semplice: dopo mesi di lockdown, pensare che solo alcuni abbiano bisogno di recuperare non è un bel pensiero. Dovevano e dovranno, anche se in maniera diversa, recuperare tutti. Su questo avevamo depositato una risoluzione alla Camera, con tanti altri colleghi di tutti i gruppi di maggioranza. Non se ne è fatto nulla, della nostra risoluzione e anche delle altre. Studenti e famiglie si meritavano un po' più di coraggio. E adesso? Mi pare doveroso fare almeno un monitoraggio dettagliato: chi andrà a scuola per recuperare? Questo recuperò si farà per davvero o resterà sulla carta nella maggior parte dei casi? Servono numeri per capire cosa stia accadendo in Italia, a livello complessivo e poi città per città, quartiere per quartiere, scuola per scuola.
È già stato un grave errore non dare un mandato esplicito a Invalsi per capire chi, durante il lockdown, non aveva fatto per nulla didattica a distanza. Centinaia di migliaia di ragazze e ragazzi che per mesi sono spariti dal radar. Non solo lasciati senza alcun tipo di formazione, ma lasciati sparire, dato che lo Stato letteralmente non sa che fine avessero (abbiano?) fatto. Non è che mi faccia stare serenissimo questa cosa... che almeno adesso si monitori come andranno le settimane di recupero!
Altra cosa che avevamo chiesto, anche qui con un bel po' di colleghi: non votare nelle scuole il 20-21 settembre. Ancora una volta, questione complessa, ma mi chiedo: la scuola è una priorità vera oppure no? Alcuni comuni si stanno attrezzando, ma temo che alla fine, senza un impulso forte da Roma, sarà "troppo poco, troppo tardi". Nel frattempo, tra banchi a rotelle, mascherine e termoscanner, mi piacerebbe che tornassimo presto, superando le difficoltà della riapertura, a discutere di futuro della scuola italiana: investimenti da fare, didattica da innovare, passioni da far nascere, disuguaglianze da contrastare. Di riapertura delle scuole e di scuola del prossimo futuro ne abbiamo parlato il 3 settembre a Padova. Qui trovate il video dell'incontro

Scuola

  • Audizione con la Ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina
    il 23 settembre si è svolta l'audizione in Commissione con la ministra Lucia Azzolina sul posto della scuola nel piano…
    05 Ottobre 2020
  • SCIOPERO 24-25 SETTEMBRE
    Il diritto allo sciopero è sacrosanto. Come pure quello degli studenti di tornare a scuola. Stanno riaprendo, tra mille fatiche…
    18 Settembre 2020
  • RIAPRONO LE SCUOLE
    Oggi hanno riaperto le scuole. Non ancora dappertutto, non ancora tutte. Ognuna con le sue difficoltà, e la consapevolezza di…
    14 Settembre 2020
  • LETTERA ALLA MINISTRA AZZOLINA
    Sono i giorni più difficili per l'avvio dell'anno scolastico e il ritorno di studentesse e studenti in classe.C'è la complessità…
    11 Settembre 2020
  • PARLIAMO DI SCUOLA?
    L'undici settembre ho sostenuto la candidatura di Giancarlo Sciascia e della lista Trento Futura 2020 al consiglio comunale. Abbiamo parlato…
    11 Settembre 2020
  • MA QUANDO ARRIVI
    La ministra dell'Istruzione è venuta in Aula a riferire sull'avvio dell'anno scolastico. Ha fatto una lunga carrellata di misure prese…
    09 Settembre 2020
  • RIDIAMO FIATO ALLA SCUOLA
    Le scuole hanno riaperto, ufficialmente dal primo settembre. Studentesse e studenti rientreranno però solo a metà mese, in alcune regioni…
    03 Settembre 2020
  • RIAPRE LA SCUOLA?
    Sono ripresi i lavori in Commissione Istruzione e ci sono ancora incognite e nodi da sciogliere, in tanti sono al…
    28 Agosto 2020
  • CONFESSO NON CE L'HO FATTA
    Mi ero ripromesso di stare alla larga, per qualche giorno, dai temi di tutti i giorni, di arrivare almeno a…
    16 Agosto 2020
  • USCIRE DALL’APNEA
    «Presidente Conte, ho trovato utili i chiarimenti che ha fornito sulle implicazioni della proroga dello stato di emergenza. Ha ricordato…
    29 Luglio 2020