BENE IL DECRETO SICUREZZA, ADESSO SI LAVORI ALLO IUS SOLI

10 Dicembre 2020

Votando il «Decreto Sicurezza», oggi abbiamo cominciato a rimediare ad una brutta pagina della storia di questo Paese.
Lo abbiamo fatto grazie ad un chiaro monito del Presidente della Repubblica, che ha dovuto ricordarci che c'è una Costituzione, che c'è un diritto internazionale, che c'è un'umanità da preservare sempre.

"Abbiamo cominciato a rimediare" perché sull'integrazione c'è ancora molta strada da fare: questo Governo, questo Parlamento mettano all'ordine del giorno lo ius soli.

Io non ho nessuna voglia di uscire da questa Pandemia per ritrovarmi in un'Italia dove bambine e bambini nati, cresciuti e che vanno a scuola in Italia debbano ancora sentirsi stranieri.
Non voglio tornare all'Italia di prima, a quell'Italia in cui era normale trattare questi bambini come bambini di serie B.
Voglio finire in un'Italia dove conta molto meno di chi sei figlio, e da dove arrivi, e molto di più chi tu sei, chi vuoi diventare, dove vuoi andare.

Nel video il mio intervento finale stasera in Aula.

Altri temi